Macerata, 11 ottobre 2017 - Un nigeriano di 27 anni, privo di documenti e senza fissa dimora, viene portato in questura dalla polizia: lui dà in escandescenze e inizia a dare calci agli agenti. Così è stato denunciato per il reato di resistenza a pubblico ufficiale.

Il fatto è successo lunedì mattina, quando gli agenti della volante hanno accompagnato il 27enne in questura. Il nigeriano, apparentemente senza una ragione, si è agitato e si è scagliato contro due operatori addetti alla vigilanza. A fatica sono riusciti a contenere la furia dell’uomo. Pian piano l’hanno fatto ragionare e alla fine il ragazzo si è calmato.

A quel punto il nigeriano è stato denunciato. Per contenere l’aggressività del 27enne mentre si trovava in questura, i due agenti hanno anche riportato lesioni, che sono risultate guaribili in alcuni giorni.