Cingoli (Macerata), 6 settembre 2017 - Previsioni rispettate. Questa mattina è stato riaperto a senso unico alternato il viadotto di Moscosi sul lago di Cingoli, chiuso al transito dal 27 ottobre dell’anno scorso, con grave pregiudizio per le aziende industriali e turistiche del comprensorio.

I lavori per il risanamento della struttura, ulteriormente compromessa dalle scosse sismiche, sono iniziati lo scorso 2 luglio. I termini per la conclusione dovrebbero essere anticipati al prossimo Natale. Hanno presenziato alla cerimonia del ripristino del traffico l’assessore regionale Angelo Sciapichetti, il sindaco Filippo Saltamartini, il presidente del Consorzio di bonifica Claudio Netti. Il passaggio sul ponte è regolato da semafori installati in ciascuno dei due imbocchi, ove il verde scatterà ogni 3 minuti.

Provenendo da Cingoli, ora si percorrerà il lato destro, con deviazione sul sinistro passando sulla «chicane» a metà dei circa 500 metri del viadotto in cui per i mezzi la velocità massima (in funzione un’autovelox) è stata fissata in 30 chilometri orari. Domani alle 16, nella sala consiliare del comune, il presidente della Regione Luca Ceriscioli incontrerà le maestranze dell’impresa Ati di Rimini esecutrice dei lavori di cui verranno anche resi noti i dettagli delle ulteriori opere finalizzate al completamento.