Macerata, 31 dicembre 2017 - Con 27 grammi di cocaina e 10 grammi di hashish, si preparavano a un Capodanno da sballo un 21enne e una 35enne residenti in città. Ma i loro piani sono saltati, grazie alle indagini dei carabinieri. La loro casa era diventata anche un ritrovo per ragazzini: uno di loro, non ancora maggiorenne, è stato sorpreso nell’appartamento, dove stava iniziando a seguire il pessimo esempio della coppia. I due, lui originario del Marocco, lei della zona, entrambi già noti alle forze dell’ordine, erano da qualche tempo tenuti sotto controllo dai carabinieri.

Venerdì pomeriggio i militari – dopo avere raccolto diversi indizi sulle loro attività – hanno deciso di fare irruzione nell’appartamento della coppia. E così hanno trovato 27 grammi di cocaina già divisa in dosi, pronta per essere spacciata, dieci grammi di hashish, ma anche tutto il materiale necessario per il confezionamento delle dosi.

Nell'appartamento, al momento del blitz, è stato trovato anche un ragazzino. In virtù della nota regola «chi va con lo zoppo, impara a zoppicare», i carabinieri hanno ritenuto potesse essere opportuna anche una perquisizione in casa del minorenne. E hanno fatto bene, perché lì hanno sequestrato 15 grammi di marijuana. Per lui, dunque, è scattata la denuncia alla procura per i minori di Ancona, per la detenzione degli stupefacenti ai fini di spaccio.

La stessa denuncia, ma alla procura di Macerata, è stata presentata anche per la coppia. Le indagini da parte del nucleo operativo e radiomobile dei carabinieri proseguono, sulla coppia, sui loro clienti e sui loro fornitori, ma non solo, per cercare di mettere un argine a un fenomeno sempre più endemico e pericoloso. Gli accertamenti proseguiranno soprattutto nei prossimi giorni di festa, contro questi traffici illeciti nei quali, purtroppo, finiscono anche dei ragazzini sempre più giovani.