Macerata, 2 dicembre 2017 – Nella giornata di ieri sono stati effettuati servizi straordinari di controllo del territorio nel capoluogo per la prevenzione dei reati in genere e dei reati connessi allo spaccio di sostanze stupefacenti con l’impiego di agenti della questura, del reparto prevenzione crimine di Perugia e del reparto cinofili proveniente da Pescara.

Durante le operazioni di controllo del territorio, che si sono concretizzate anche con l’effettuazione di posti di blocco, sono state identificate 116 persone e sottoposti a controllo 45 veicoli, solo nel Comune di Macerata.

Tre i soggetti denunciati.

Un cittadino originario del Gambia di 22 anni trovato nei pressi del parco di Fontescodella è stato denunciato perché contravventore al foglio di via obbligatorio con divieto di fare ritorno nel Comune di Macerata, dove era stato trovato in possesso, tempo fa, di sostanze stupefacenti.

Nelle prime ore del pomeriggio una donna di 53 anni, sottoposta agli arresti domiciliari, è stata rintracciata nelle vie del quartiere di Collevario, quindi fuori dalla propria abitazione, motivo per cui è stata deferita per il reato di evasione.

Infine, un altro giovane di 22 anni originario del Gambia, rintracciato all’interno del Forte Macallé (giardini siti sotto piazza Garibaldi), veniva denunciato perché trovato in possesso di droga.

Il soggetto, accortosi della presenza della polizia, si allontanava velocemente nel tentativo di eludere il controllo. L’individuo veniva subito raggiunto e fermato. Siccome poco prima dell’arrivo dei poliziotti lo stesso era stato visto disfarsi di alcuni oggetti, grazie al fiuto del cane antidroga, venivano rinvenuti 7 involucri pronti per lo spaccio, contenenti marijuana del peso complessivo di circa 11 grammi. Il 22enne veniva trovato in possesso di 80 euro in banconote da diverso taglio, delle quali non era in grado di giustificare il possesso, verosimilmente provento dell’attività di spaccio. Per quanto accaduto l’uomo è stato deferito per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Altri 6 grammi di marijuana sono stati rinvenuti, invece, in piazza Garibaldi sopra uno pneumatico di un’auto in sosta, contenuti in un involucro fiutato dal cane antidroga Ketty, pastore tedesco del reparto cinofili della questura di Pescara. Nel corso dei servizi sono stati sequestrati in totale 23 grammi di sostanza stupefacente divisa in dosi pronte per essere spacciate.

Nell’ambito dei medesimi servizi inoltre, in piazza Garibaldi, sono stati identificati due giovani maceratesi di 23 anni, entrambi trovati in possesso di un piccolo quantitativo di marijuana. I due saranno segnalati alla prefettura quali assuntori di sostanze stupefacenti.

Inoltre, nell’ambito dell’attività condotta dalla divisione anticrimine in ambito provinciale anche attraverso l’adozione di misure di prevenzione nei confronti di soggetti pregiudicati, sono stati emessi due fogli di via obbligatori nei confronti di una donna 35 anni di etnia nomade pregiudicata per reati contro il patrimonio, e in particolare per furto in abitazione e di un soggetto di 36 anni di origini pugliesi, anch’esso pluripregiudicato per reati contro il patrimonio. Ad entrambi è stato fatto divieto di fare ritorno rispettivamente nei Comuni di Macerata e Camerino, dove sono stati rintracciati per il periodo di tre anni.