Fiastra (Macerata), 30 ottobre 2017 - In attesa di comunicazioni ufficiali, Peppina (Giuseppa Fattori) lascia la casetta in legno costruita vicino casa a Moreggini di San Martino, frazione di Fiastra. "Qualcuno ha scritto che oggi viene ripristinata la legalità. Per me oggi muore l'umanità e muore lo stato che causa un tale dolore", ha detto trattenendo le lacrime Agata Turchetti, una delle figlie della 95enne Giuseppa Fattori (FOTO).

Le è stato promesso che appena possibile la riporteranno su, ma alla vista delle valigie lei si è messa a piangere, "Voleva rimanere nel container ma non è pensabile - ha aggiunto il genero Maurizio Borghetti - .Torneremo appena la legge ci dirà che possiamo farlo. Abbiamo commesso già una leggerezza, spinti dall'amore e dallurgenza, ma rispetteremo la legge in attesa delle decisioni del tribunale". Di fronte alla casetta una cinquantina di persone tra amici e vicini, esponenti di Forza Nuova, Lotta Studentesca e Brigate della Solidarietà, vicini e amici: tutti presenti per testimoniare solidarietà a Peppina.