Macerata, 19 giugno 2017 – Documenti falsi per ottenere il permesso di soggiorno: denunce a raffica. L’ufficio immigrazione della questura di Macerata ha denunciato 19 cittadini egiziani, che hanno presentato istanza di rilascio del permesso di soggiorno per motivi di attesa di occupazione ai sensi della legge 102/2009 (emersione dal lavoro irregolare prestato da cittadini stranieri nell’attività di assistenza e di sostegno alle famiglie).

Tale disposizione consente il rilascio del permesso di soggiorno per attesa occupazione al cittadino extracomunitario nei cui confronti è stata attivata la procedura di emersione, ma prima della sua definizione, si è verificata la cessazione del rapporto di lavoro.

In tutte le istanze presentate dagli extracomunitari è stata allegata documentazione apparentemente rilasciata dallo sportello unico per l’immigrazione della prefettura di Milano, composta da modello 209, autorizzazione al rilascio del permesso di soggiorno per motivi di attesa occupazione, dichiarazione di rinuncia redatta dal datore di lavoro, ricevuta di presentazione dell’istanza di emersione.

I controlli effettuati dall’ufficio immigrazione sui documenti hanno evidenziato la loro falsità, in quanto il numero di pratica era riferito ad altro nominativo e tutta la documentazione è risultata palesemente contraffatta, in quanto mai prodotta e sottoscritta dallo sportello unico.

Ad oggi sono stati emessi 7 provvedimenti di revoca del permesso di soggiorno, 12 rigetti di istanza e 2 provvedimenti di espulsione, di cui uno eseguito con accompagnamento alla frontiera.