Macerata, 7 ottobre 2017 – E’ morto giovedì mattina all’età di 92 anni Giovanni Cappelloni, più conosciuto come Giannino, storico artigiano e fondatore, nel 1968, dall’Accademia pugilistica Maceratese. Cappelloni era anche una presenza fissa del centro, dove faceva lunghe passeggiate in compagnia del suo amato cane che lo ha vegliato fino all’ultimo.

Spesso lo si poteva trovare seduto anche al bar Romcaffè con il suo fido amico a quattro zampe che gironzolava in piazza Battisti. Nella sua lunga vita Cappelloni oltre settant’anni li aveva dedicati alla boxe, prima come arbitro dagli anni Cinquanta agli anni Ottanta e poi come dirigente societario e regionale e, in ogni sua funzione, aveva sempre espresso umanità e competenza.

Per i suoi meriti sportivi aveva anche ricevuto la stella d’argento. Cappelloni lascia i figli Fabrizia, Elisabetta e Stefano, i generi Walter e Gianni, la nuora Lucia e i nipoti Giulia e Guido. Il funerale si terrà oggi, alle 10, nella chiesa di San Giorgio.

c. sen.