Macerata, 10 febbraio 2018 – Desmond Lucky, di 22 anni, e Awelima Lucky, di 27 anni, sono i due nuovi nigeriani fermati per l’omicidio di Pamela Mastropietro. Il primo era già indagato con l’accusa di aver ceduto la dose di eroina alla ragazza romana il giorno prima del decesso. Il secondo è il nigeriano bloccato ieri a Milano mentre, con la moglie, stava per prendere il treno con cui andare a Chiasso.

image

A entrambi vengono contestati i reati di concorso in omicidio volontario, vilipendio, distruzione, soppressione e occultamento di cadavere.

Pamela Mastropietro, un colpo alla testa e tagli prima della morte

In cella si trova già Innocent Oseghale. I carabinieri ritengono di aver raccolto elementi indiziari importanti per sostenere le accuse nei confronti dei due. Assistiti dai legali, i due nigeriani sono stati interrogati a lungo dal procuratore della Repubblica Giovanni Giorgio. Hanno respinto le accuse. Il primo risulta dimorante a Macerata, l'altro a Montecassiano.

image