Fiastra (Macerata), 6 ottobre 2017 – "La Procura non c’entra. C’entra il Parlamento", dice il genero di Giuseppa Fattori, Maurizio Borghetti, rivolgendosi all’europarlamentare della Lega Matteo Salvini, che oggi alle 14 a Fiastra ha visitato la casetta sotto sequestro dell’anziana, il cui condono è bloccato dal vincolo paesaggistico.

PEPPAFOTO_25721376_163447

E il leader leghista si è presentato insieme con i fan del suo partito e scortato da poliziotti e carabinieri. "Abbiamo presentato una proposta di legge in Parlamento - ha detto -. In tutto sono quattro le proposte depositate, anche da altre forze politiche. Basta un quarto d’ora per l’approvazione, qualunque delle quattro venga accettata, e in una settimana può diventare disegno di legge. Tutti i partiti sono disponibili a modificare la legge considerato lo stato di emergenza. Ai giudici chiedo buon senso. Noi del Parlamento faremo il nostro mestiere. E a chi fa lo sciopero della fame per lo Ius soli dico di farlo anche per Peppina e le altre 300 situazioni come la sua».