Macerata, 2 gennaio 2018 - Controllo nei luoghi più affollati per il Capodanno contro il rischio terrorismo e in contrasto alla criminalità, e vigilanza sulla vendita dei fuochi d’artificio: polizia al lavoro in questi giorni di festa. Denunciati due italiani per violazioni riguardo la vendita del materiale pirotecnico, controllate sette attività commerciali su suolo provinciale. Scoperti anche due minorenni che lanciavano petardi alle auto in corsa dal balcone di casa, costringendo così i veicoli a sterzare bruscamente e a manovre pericolose per evitarli: i due hanno colpito con uno dei petardi anche l’auto civetta della polizia, sul parabrezza. Non ci sono stati incidenti né danni.

I servizi in questione sono stati pianificati mediante apposite riunioni in prefettura ed in questura e disposti con ordinanze del questore Vincenzo Vuono. L’attività di vigilanza coordinata da Gabriele Di Giuseppe, della questura di Macerata, nei confronti degli esercizi commerciali dediti alla vendita dei fuochi pirotecnici e di materiale esplodente, con la collaborazione del personale specializzato del Nucleo Artificieri proveniente da Ancona, ha portato al controllo di sette attività sul territorio provinciale. Sono stati verificati anche i depositi del materiale esplodente. I due italiani, denunciati sono titolari dei rispettivi esercizi.

Secondo direttive dipartimentali, sono stati rafforzati i controlli in vista del periodo natalizio: dall’inizio del mese di dicembre è stato incrementato il dispositivo di sicurezza, grazie anche ai rinforzi inviati dal dipartimento della polizia di Stato, appartenenti al reparto prevenzione crimine Umbria Marche, con sede a Perugia, e alle unità cinofile delle questure limitrofe. Le attività di controllo della polizia di Stato si sono svolte durante il Capodanno e proseguiranno anche nel fine settimana dell’Epifania, al fine di assicurare la necessaria sicurezza ai cittadini delle provincia in occasione delle festività. È stata assicurata la presenza delle forze di polizia e un’attività di controllo in occasione di tutti gli eventi legati ai festeggiamenti per il Capodanno nelle piazze cittadine, nei centri storici, nei locali di pubblico spettacolo e in occasione delle iniziative di maggior rilievo.