Recanati (Macerata), 12 agosto 2017 - Sta facendo footing, quando viene preso sotto da una macchina che scappa via. Il fatto è successo ieri mattina, alle 7 circa, a Chiarino di Recanati. Un uomo di 53 anni, D. S., residente a Porto Recanati, stava infatti correndo sul bordo della strada, in direzione Recanati, all’altezza dell’incrocio tra la strada dei pali e villa Gigli, quando all’improvviso un’auto che andava nella stessa direzione, forse a causa di un momento di distrazione dell’autista, ha urtato l’uomo all’altezza del fondoschiena con lo specchietto retrovisore. Il portorecanatese, subito dopo la botta, è caduto, perdendo i sensi, mentre l’auto, incurante del danno arrecato all’uomo, è scappata via senza prestare soccorso, non accorgendosi però di aver perso lo specchietto retrovisore dell’auto e qualche pezzo della carrozzeria.

L’uomo, a causa della botta, è rimasto steso per strada privo di sensi per qualche minuto, finché due muratori a bordo di un camioncino che passavano per quella stessa strada non hanno notato l’inusuale scena e allarmati per la situazione hanno chiamato i soccorsi.

Sul posto è così arrivata, poco dopo, un’ambulanza della Croce Azzurra di Porto Recanati che ha prestato i primi soccorsi al 53enne. L’uomo è stato trasportato per accertamenti dai sanitari della Croce Azzurra al pronto soccorso dell’ospedale di Civitanova. Il portorecantese ha infatti riportato dopo l’urto diverse ferite e contusioni causate dalla caduta.

Sul posto, per i rilievi di rito, anche la polizia stradale che ha così fatto partire le prime indagini a seguito dell’investimento subito dall’uomo. Le forze dell’ordine hanno repertato lo specchietto retrovisore che l’auto del pirata della strada ha perso nello scontro, oltre agli altri pezzi della carrozzeria.

Importante sarà quindi anche il racconto che la vittima fornirà agli inquirenti per la ricostruzione dei fatti e rintracciare il pirata della strada.