Sa Severino (Macerata), 12 agosto 2017 - Era impegnato in lavori di saldatura in un deposito di paglia, quando qualcosa è andato storto ed è scoppiato il rogo. Sarebbe stato un operaio, quindi, che involontariamente ha dato vita all'incendo che il 31 luglio scorso a Rocchetta di San Severino Marche ha provocato danni per circa 650mila euro all'azienda agricola (FOTO). Dalla sua saldatrice sarebbero partite le scintille che hanno originato il rogo. L'uomo è stato denunciato dai carabinieri per incendio colposo. 

In quell'occasione andarono a fuoco 18mila quintali di paglia su un'area di 3.600 metri quadrati e per domare l’incendio erano arrivati sette automezzi di soccorso, un’autobotte da Ancona e ben 25 vigili del fuoco (VIDEO).