Macerata, 12 aprile 2017 - Sfuma l'acquisto della Maceratese da parte di Giorgio La Cava. L'imprenditore umbro ha rinunciato questa mattina, consigliato da tecnici di sua fiducia secondo i quali sarebbe stata un'operazione ad alto rischio. In sostanza - è stato spiegato - La Cava avrebbe dovuto coprire debiti per oltre un milione di euro, versando subito 250mila euro.

Niente da fare. La Cava si è detto dispiaciuto per dovere dire no a quella che ha definito una bella squadra, con parole di stima per l'allenatore e i giocatori. La società resta per ora a Filippo Spalletta. Ora si dovrebbe procedere secondo quella che era l'ipotesi alternativa indicata dall'avvocato Federico Valori, che assiste Spalletta. Ossia il concordato in bianco con la cessione del titolo sportivo. Un'operazione però, quella del concordato, mai attuata nel calcio. pare ci sia un unico precedente nel rugby. L'ultima parola all'assemblea dei soci oggi pomeriggio.