Italia News
 TV   FOTO E VIDEO BLOG SERVIZI LAVORO ANNUNCI CASA
IL CASO

Ordine dei medici: "Non è un caso di testamento biologico"

Amedeo Bianco, presidente della Fnomceo, interviene sulla vicenda della donna di 70 anni morta all'ospedale Baggiovara dopo aver rifiutato la respirazione artificiale

Dimensione testo Testo molto piccolo Testo piccolo Testo normale Testo grande Testo molto grande

Modena, 29 maggio 2008 - "La vicenda di Modena non rientra affatto nei casi di testamento biologico". È l'opinione di Amedeo Bianco, presidente della Fnomceo (Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri), riguardo alla donna di 70 anni morta all'ospedale Baggiovara dopo aver rifiutato la respirazione artificiale, con l'assenso del giudice.

 

"La paziente era capace di intendere e volere - ha spiegato Bianco - dunque non si può assolutamente parlare di testamento biologico. Siamo di fronte a un atto consentito dalla legge". "Non solo - ha precisato Bianco - non è il primo caso in Italia di rifiuto di un trattamento terapeutico in caso di malattie senza speranza di guarigione". Il presidente della Fnomceo spiega che fatti del genere rientrano nella "relativa" quotidianità: molti pazienti rifiutano, dialisi, trasfusioni, interventi rischiosi o magari mutilanti. "Credo - ha concluso Bianco - che ci si debba fermare sull'uscio di questo luogo di lucida sofferenza e rispettare le volontà del paziente, prese come in questo caso, anche insieme ai familiari".










Se il codice risultasse illeggibile CLICCA QUI per generarne un altro

 

LA FOTO DEL GIORNO

Serate Estensi

Tornano le 'Serate Estensi'

Per rievocare il ducato degli Este che per due secoli fece della città la sua capitale, dal 12 al 22 giugno tornerà la 17esima edizione di questo grande evento. Sfilata di moda, banchetti, cortei d'epoca, partite di calcio, concerti e tanto altro per festeggiare la città LEGGI LA NOTIZIA

Mister Blues

Questo pazzo
pazzo mondo

Curiosità dalla Rete

e non solo

a cura di Matteo Leonelli