Notizie Modena
 TV   FOTO E VIDEO BLOG SERVIZI LAVORO ANNUNCI CASA
LA PROTESTA

L'onda studentesca non si ferma
In centinaia bloccano la via Emilia

Il sit-in all'incrocio fra via Emilia e via Trento Trieste ha paralizzato il traffico cittadino per qualche minuto, richiedendo anche l'intervento delle forze dell'ordine. Il consigliere Leoni (Pdl): "Manifestare è legittimo, l’illegalità no"

Dimensione testo Testo molto piccolo Testo piccolo Testo normale Testo grande Testo molto grande

Modena, 21 novembre 2008 - Protesta spontanea, non annunciata e priva di autorizzazione, da parte degli studenti delle scuole medie superiori, che questa mattina sono scesi nuovamente in strada nel centro di Modena, per manifestare contro il ministro Gelmini. Il corteo, partito verso le 9 da Parco Novi Sad e composto da circa 300 studenti, ha effettuato un percorso in direzione della stazione e del centro città, sufficiente però a creare problemi agli automobilisti.

I ragazzi di vari istituti scolastici modenesi, infatti, dopo essersi mossi lungo i viali attorno al centro, sono arrivati in uno degli incroci più trafficati, quello fra via Emilia e via Trento Trieste e si sono seduti proprio al centro, bloccando per alcuni minuti il transito delle macchine e paralizzando la viabilità cittadina. Sono intervenute anche le forze dell'ordine. Il corteo si è poi diretto verso la facoltà di Lettere, in largo Sant'Eufemia.

Polemico sulla manifestazione il consigliere regionale Pdl e capogruppo in consiglio comunale, Andrea Leoni, per il quale l’occupazione abusiva di una strada equivale a un reato. "Gli studenti che questa mattina hanno occupato per protesta via Emilia, a Modena, paralizzando e facendo impazzire il traffico cittadino - ha commentato Leoni - vanno quanto meno identificati e nel caso perseguiti a termini di legge. Manifestare è legittimo, l’illegalità no. Non può passare il concetto che chiunque possa sentirsi in diritto di occupare una strada e di bloccare una citta' pensando di farla franca". 










Se il codice risultasse illeggibile CLICCA QUI per generarne un altro

 

LA FOTO DEL GIORNO

La nazionale di rugby in visita alla Ferrari (foto Ansa)

La nazionale di rugby
in visita alla Ferrari

L’ad Amedeo Felisa ha dato loro il benvenuto nel nuovo edificio del montaggio vetture dove vengono prodotte le California

LEGGI L'ARTICOLO