Forlì, 13 agosto 2017 - Si chiude dopo solo due partite l'avventura nella Coppa Italia di serie C del Modena, anche se il camminano era già stato ampiamente compromesso nella sfide d'esordio di domenica scorsa contro il Pontedera.

Quella di oggi al Morgagni di Forlì, serviva piuttosto per capire se il Modena era veramente quello travolto una settimana fa dai granata toscani oppure se da questa squadra ci si poteva aspettare un qualcosa di più. La risposta, seppur parziale, è che il Modena visto oggi con la Pistoiese ha fatto vedere dei timidi segnali di ripresa, ma sarà fondamentale inserire quegli innesti di spessore richiesti da mister Capuano per cercare di aumentare la qualità di una squadra che al momento ha ancora troppe lacune.

Contro gli arancioni di mister Indiani hanno fatto il loro debutto gli ultimi arrivati Giorno e Persano; il primo, chiamato a raccogliere l'eredità di Giorico, ha trovato nel finale il gol dal dischetto, mentre il secondo si è un po' spento nella ripresa dopo un primo tempo tutto sommato positivo, anche se ha avuto il merito di innescare il fallo di Quaranta che ha portato al rigore decisivo per il pareggio.

Archiviata la Coppa Italia, per il Modena ora ci sono due settimane di tempo prima dell'inizio del campionato, quattordici giorni dove sarà fondamentale trovare gli innesti giusti in modo da dare a Capuano una squadra che possa avere buone possibilità di conquistare la salvezza.

Il tabellino

Modena-Pistoiese 1-1

MODENA (3-5-1-1-): Manfredini; Ambrosini, Aldrovandi, Fautario (dal 70’ Tito); Calapai, Remedi, Giorno, Badjie (dal 70’ Castagna), Popescu; Loi; Persano. A disp. Chiriac, Minarini, Arcaleni, Zito. All. Padovano (Capuano squalificato).
PISTOIESE: (4-3-3): Zaccagno; Mulas, Priola, Quaranta, Regoli (dal 45’ Cauterucci); Hamlili, Tartaglione, Minardi; Zappa (dall’80’ Boggiani), Ferrari, Surraco. A disp. Biagini, Viti, Lukakly, Ludovisi. All. Indiani.
Arbitro: sig. Rossetti di Ancona.
Marcatori: Cauterucci al 63’, Giorno (rig.) all’85’.
Note. Ammonini Minardi, Surraco, Quaranta e Giorno. Espulso Remedi al 91’.