Modena, 17 lglio 2017 - Il tempo di caricare tutte le borse e i giocatori gialloblù sono saliti sul pullman che nella tarda mattinata li ha condotti a Fanano, dove Manfredini e compagni resteranno per le prossime due settimane. In attesa del consiglio federale di giovedì che darà un responso definitivo sulla situazione del Modena (i canarini hanno presentato ricorso dopo la bocciatura della Covisoc), l'unico a parlare è stato il tecnico gialloblù Ezio Capuano: "E' vero c'è stato il problema dell'iscrizione, ma per fortuna si è risolto tutto - commenta l'allenatore - la squadra è sicuramente da completare, ma c'è tutto il tempo per farlo. Mi aspetto di avere una rosa che mi garantisca di non dover soffrire come l'anno scorso. Abbiamo cercato di tenere i giocatori più importanti e mi dispiace per Milesi, speravo che restasse qui ma così non è stato".

Ma oltre al mercato, continuano a tenere banco le vicende societarie, anche se Capuano preferisce non commentarle: "Posso solo dire che con me Caliendo si è sempre comportato in maniera perfetta; io sono orgoglioso e ho l'onore di allenare il Modena e questa città non poteva essere mortificata giocando, con tutto il rispetto, con squadre di paese".

Tornando invece al mercato, si avvicina l'addio di Chiossi: "Il ragazzo dovrebbe passare all'Atalanta, vedremo che cosa succederà nelle prossime ore". Per un Chiossi che ha le valigie pronte, c'è un giocatore che è un passo dal Modena. Si tratta di Nicola Capellini, centrocampista offensivo classe 1991 che nella scorsa stagione ha vestito la casacca del Forlì.