Modena, 17 giugno 2017 - Chen Yunlei, 28 anni, di mestiere fa il ristoratore/barista, a Nonantola, dove è conosciutissimo. Da mercoledì a questa parte, però, il suo volto è stato associato a sua totale insaputa al destino del Modena Calcio, club alle prese con un futuro societario tutto da decidere e perciò al centro, forse solo a livello mediatico, di una presunta trattativa con una cordata cinese. Come si evince dal nome, quasi inutile sottolinearlo, Chen Yunlei è proprio cinese (tanti lo conoscono come ‘Alex’).

A farlo inspiegabilmente atterrare nel ruolo del protagonista di una possibile acquisizione del club è stata una fotografia riportata da un giornale e siti web sportivi. Un’immagine che lo ritrae seduto al tavolo di un ristorante accanto al patron gialloblù Antonio Caliendo e ad un suo amico. A corredo titoli che associano, appunto, il suo volto a quello del (presunto) mister X asiatico che salverà le sorti della squadra. Addirittura: ‘Caliendo ieri sera a cena con due membri della cordata cinese legata a Lele Mora’.

Come, quando e dove nasce questa stramba vicenda? Tutto inizia appunto mercoledì sera, in un noto ristorante caro ai colori giallobù. «Ero a cena con l’amico che si vede in foto – racconta Chen Yunlei –, quando dal tavolo accanto al nostro ho visto venire incontro Antonio Caliendo. L’ho riconosciuto subito, perché seguo il calcio sui giornali. Il patron del Modena ha chiesto di fare una foto con noi e – prosegue il 28enne –, anche se un po’ straniti, abbiamo ovviamente accettato. Una foto l’ha scattata Caliendo, o meglio una persona che era al tavolo con lui, l’altra noi con il nostro telefonino. Stop».

Il giorno dopo: «Sono caduto dalle nuvole quando mi sono visto associato all’acquisizione del Modena Calcio. Assurdo, ho ricevuto decine di telefonate di persone che mi conoscono, molto divertite».

Come è potuto accadere tutto ciò? Uno scherzo giocato ai mezzi di informazione, una burla? La foto, difatti, alle redazioni è arrivata e qualcuno l’ha pubblicata. Chen Yunlei assicura di non averla diffusa ai mezzi d’informazione («perché avrei dovuto farlo?»).

Confermiamo noi: l’immagine è stata recapitata da persone molto vicine a Caliendo. Tant’è che il 28enne si è subito recato dal suo avvocato, chiedendo lumi su come sia stata possibile una cosa del genere. «Io che compro il Modena, scherziamo? Con il mio legale stiamo verificando il da farsi, perché – conclude Chen Yunlei – una cosa così, con queste dinamiche, è tanto assurda quanto irrispettosa della mia immagine».