Modena, 11 ottobre 2017 - Dovevano liberare la sede di viale Monte Kosica lunedì scorso. Ciò è avvenuto ma solo in parte e così oggi il Comune di ha messo un'ordinanza con la quale si affida alla polizia municipale il compito di liberare l’immobile da persone e cose. La data non è indicata, la fisserà la stessa municipale, ma è probabile che si proceda entro la settimana.

Attualmente il Modena calcio ha trovato riparo per sistemare i propri uffici nel circolo Mammut che è di proprietà dello stesso club, mentre la squadra rimasta senza campo di allenamento da oggi si allena alla periferia della città sul terreno di San Damaso. 

Lunedì prossimo ci sarà un incontro tra il sindaco e Taddeo proprietario del Modena dove potrebbe essere trovato un accordo per poter riaprire il Braglia con un contratto di affitto tra il Modena stesso e l'amministrazione comunale.

Tornando all'ordinanza, il Comune ha precisato che ."Se non sarà il Modena Fc a provvedere allo sgombero dei locali, i beni mobili presenti nell’impianto verranno sommariamente inventariati e trasferiti in un deposito con spese a carico della società sportiva. Il provvedimento rappresenta l’ultimo atto della complessa procedura avviata sulla base delle inadempienze del Modena Fc che ha visto l’approvazione unanime in Consiglio comunale di un ordine del giorno, una delibera di giunta per la revoca della concessione e l’escussione da parte dell’Istituto per il Credito sportivo, dopo solleciti e diffide per il mancato pagamento di tre rate del mutuo, della fideiussione rilasciata dal Comune".