Carpi, 24 ottobre 2017 - Il Palermo c’è, il Carpi no. La formazione di Calabro è costretta a fermarsi (LE FOTO). C’è un semaforo rosanero a cui segnare il passo. I siciliani hanno riscattato immediatamente la sconfitta interna di sabato scorso rimediata contro il Novara dell’ex Eugenio Corini. I biancorossi non sono invece riusciti a dare continuità ai risultati ottenuti con Cesena e Pro Vercelli.
Passa il Palermo: angolo di Coronado, Nestorovski salta più alto di Pasciuti, la sua zuccata da distanza ravvicinata non ha lasciato scampo a Colombi.

Per vedere il primo tiro in porta dei padroni di casa, bisogna aspettare venti minuti, è Mbakogu a provarci senza centrare il bersaglio. Il nigeriano ci prova anche più tardi (32’) ma stavolta il suo tiro è masticato ed è preda della difesa ospite. Il Palermo è cinico, va in area con Rispoli, palla per Nestorovski, sulla conclusione del 30 rosanero c’è una deviazione di Pasciuti che beffa Colombi.
A inizio ripresa Calabro toglie Pasciuti e inserisce Manconi, quest’ultimo impegna quasi subito (7’) Posavec con un tiro dal limite dell’area. Il Carpi deve recuperare, Calabro butta dentro Malcore per uno spento Nzola.
La luce si accende quando Sabbione da due passi ha dimezzato lo svantaggio. Una luce soporifera che dura solo un minuto, Embalo a rimorchia riporta a due le reti di vantaggio (1-3).
Un brutto Carpi. Mentre il Palermo ha fatto una partita pragmatica e sicuramente non spettacolare. Archiviato il turno infrasettimanale con i siciliani, il Carpi tornerà in campo lunedì giocando il posticipo con la Ternana. Una tappa dove ricominciare a fare risultato. 

Serie B, tutti i risultati e la classifica

TABELLINO: 1-3 (pt 0-2)
CARPI (3-5-2): Colombi; Ligi, Poli, Capela; Pachonik, Verna, Sabbione, Jelenic (31’st Yamga), Pasciuti (1’st Manconi); Mbakogu, Nzola (15’st Malcore). All.: Calabro. A disp.: Serraiocco, Vitturini, Romano, Carletti, Saric, Brosco, Mbaye, Belloni, Saber.
PALERMO (3-4-2-1): Posavec; Cionek, Struna, Szyminski (32’st Accardi); Rispoli, Chocev, Dawidowicz (1’st Jajalo), Rolando; Coronado (21’st Embalo), Muravski; Nestorovski. All.: Tedino. A disp.: Maniero, Pomini, Traikovski, Gnahorè, Morganella, La Gumina, Fiordilino, Monachello, Petermann.
Arbitro: Alessandro Di Palo
Assistenti: Valerio Colarossi e Vito Mastrodonato
Marcatori: 10’pt Nestorovski, 35’pt aut. Pasciuti, 37’st Sabbione, 38’st Embalo
Ammoniti: Pasciuti, Sabbione.