Modena, 12 settembre 2017 - Per la prima volta in Italia un’azienda di trasporto pubblico dota i controllori di una body-cam per inchiodare aggressori, furbetti e portoghesi. Accade a Modena dove Seta ha già equipaggiato una cinquantina di controllori (anche sul bacino di Reggio e Piacenza) di altrettante mini-telecamere. Il dispositivo sarà attivo per tutto il turno di lavoro e potrà filmare fino a 9 ore in qualità full HD.

La novità è stata presentata questa mattina in conferenza stampa dal presidente di Seta Vanni Bulgarelli. Vita dura anche per i portoghesi che sono soliti fornire generalità false. Il controllore, infatti, d’ora in poi scatterà una foto al trasgressore e l’allegherà alla sanzione.