Modena, 14 febbraio 2018 - Continuano i controlli delle forze dell’ordine nelle zone calde della città. Ieri pomeriggio gli agenti delle volanti, insieme ai colleghi del reparto prevenzione crimine di Reggio Emilia, hanno effettuato una specifica attività mirata alla prevenzione e repressione della microcriminalità e del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti.

In particolare, sono stati intensificati i controlli nella zona del Parco Novi Sad, del Parco XXII Aprile, di via Gramsci e via Canaletto.

Complessivamente sono state identificate 141 persone, di cui 76 di nazionalità straniera; 37 veicoli e 5 attività commerciali, tutte sottoposte a verifiche così come gli avventori presenti.

Un nigeriano di anni 33, censurato e clandestino, è stato denunciato per danneggiamento aggravato e per inosservanza delle norme sugli stranieri. Il malvivente, che era stato sorpreso all’interno di una attività commerciale di via Barozzi da un addetto alla vendita mentre tentava di rubare i prodotti, per tutta risposta li ha rotti. La polizia è giunta sul posto e il nigeriano è stato portato in questura per accertamenti. L’uomo è risultato clandestino sul territorio.