Modena, 15 giugno 2017 - Il Consiglio di Stato ha accolto la richiesta di sospensiva del Mibact e ha sospeso le sentenze del Tar che annullavano le nomine di 5 direttori dei musei tra cui la dottoressa Martina Bagnoli, direttrice delle Gallerie Estensi che abbracciano la storica Galleria Estense di Modena, ‘casa’ di Francesco I di Bernini e di Velazquez, il Palazzo Ducale di Sassuolo e la Pinacoteca Nazionale di Ferrara, incastonata nel Palazzo dei Diamanti, oltre al Lapidario Estense e alla Biblioteca Estense di Modena. 

"Con le ordinanze numero 2471 e 2472 di oggi - si legge in una nota del Consiglio di Stato - la sesta sezione ha fissato l'udienza pubblica al 26 ottobre 2017 per decidere con sentenza le questioni concernenti la legittimità delle nomine dei direttori dei musei del ministero dei Beni culturali". La sezione, prosegue la nota, "di conseguenza, considerata la mancanza di pregiudizio nei confronti dei ricorrenti vittoriosi in primo grado - titolari di incarichi che durante il corso del processo continuano a svolgere - ha deciso, in via cautelare, che i direttori, le cui nomine erano state annullate dalle sentenze del Tar, riprendano a svolgere le loro funzioni in attesa della sentenza, a tutela della loro posizione lavorativa e retributiva (venuta meno con effetto immediato a seguito dell'annullamento del Tar)".

E il ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, Dario Franceschini, ha commentato la notizia su Twitter, scrivendo: "Il Consiglio di Stato sospende la sentenza del Tar sui direttori dei musei, che da domani tornano in servizio. A ottobre decisione definitiva".

"Molto felice, per me, ma soprattutto per chi in questi mesi ha lavorato fianco a fianco con me e ha creduto in bei progetti" è stato il commento a caldo della direttrice delle Gallerie Estensi di Modena, Martina Bagnoli.