Carpi (Modena), 10 agosto 2017 - Brutto incidente per la stilista Anna Molinari in vacanza a Forte dei Marmi, dove trascorre un periodo di riposo tutti gli anni nella casa di famiglia. Lunedì scorso stava pedalando sul lungomare quando è stata investita da un ciclista ed è caduta rovinosamente a terra: nell’impatto si è fratturata il gomito e ha riportato diverse escoriazioni e lesioni, alle gambe e alle braccia.

É stata lei stessa a diffondere la notizia di quanto le è capitato pubblicando su Instagram la foto che la ritrae sul divano della villa a Forte di Marmi con braccia e gambe fasciate. «Dovevo svoltare per andare a casa mia e avevo messo fuori il braccio – racconta la stilista – quando all’improvviso è arrivato alle mie spalle un ciclista che non è riuscito a fermarsi perché aveva i piedi bloccati. Ho fatto un volo di due metri, credevo di morire».

Il ciclista si è fermato subito scusandosi e qualcuno ha chiamato l’ambulanza che ha trasportato Molinari al pronto soccorso. «Ho una frattura composta al gomito e diverse lesioni, soprattutto al ginocchio dove mi sono operata al menisco – racconta – sto ricevendo tanti messaggi di buona guarigione, ringrazio tutti».

La foto pubblicato su Instagram con il messaggio ‘un ciclista mi ha fatto cadere, sono molto triste’ ha scatenato centinaia di messaggi di auguri alla stilista. Tra i post anche quelli di personaggi del mondo dello spettacolo come Mara Venier, Antonella Clerici, Martina Colombari e Linda Santaguida.

I medici hanno raccomandato assoluto riposo all’instancabile stilista, anima creativa del gruppo Blufin per cui disegna gli abiti di tutti i brand, Blumarine, Blugirl e Anna Molinari. Come tutti gli anni Anna Molinari trascorre le vacanze nella villa a Forte dei Marmi, cittadina a cui è particolarmente affezionata e che nel 2011 le ha conferito la cittadinanza onoraria.

Nel comune toscano la stilista riesce a trovare la tranquillità dopo un anno di frenetico lavoro per le sfilate di alta moda. Ma quest’anno le vacanze sono state ‘rovinate’ dall’incidente. «Il ciclista era molto dispiaciuto, ha detto che era la prima volta che usava la bicicletta di suo fratello – racconta – non denuncerò, non me la prendo con lui».