Sassuolo (Modena), 9 agosto 2018 - Invece della classica lista nozze con l’indicazione del tostapane e della tv al plasma, gli sposi hanno chiesto ai loro invitati come regalo di donare denaro all’ospedale di Sassuolo e alla casa della Carità di Castellarano. E gli invitati non se lo sono fatto ripetere, sottoscrivendo in gruppo un maxibonifico da 18mila euro per il nosocomio e 14mila per la struttura religiosa che si occupa dei poveri.

Torta nuziale con sorpresa per il presidente dell’ospedale di Sassuolo Mario Mairano, che riferendo dell’inaspettato e graditissimo regalo, ringrazia l’imprenditore Graziano Tonelli, patron del gruppo Gamma Due, e sua moglie Laura Palladini. «Hanno deciso di chiedere ai loro invitati, come regalo di nozze, di contribuire all’acquisto di attrezzature laparoscopiche per l’Ospedale di Sassuolo. Una scelta coraggiosa e straordinaria, per la quale lo abbiamo ringraziato». La donazione di 18mila euro, fa sapere il presidente, sarà utilizzata per l’acquisto di attrezzature da assegnare all’Unità operativa di Chirurgia diretta dalla dottoressa Neri.

Interpellato dopo che si è saputo dell’iniziativa, Graziano Tonelli, in questi giorni all’estero, sorride mentre al telefono spiega come è nata l’idea. «Con mia moglie abbiamo fatto una cerimonia ristretta, di 40-50 invitati e nella partecipazione abbiamo indicato due iban, uno per l’ospedale e l’altro per la Casa della carità. Ci siamo detti che invece di ricevere i classici regali, saremmo stati più contenti così, suggerire a chi partecipava al nostro matrimonio di regalare un sorriso all’ospedale e ai pazienti. Potrebbe essere un’idea per chi si sposa, soprattutto quando si è un po’ più avanti con l’età, perchè capisco che invece una coppia più giovane ha bisogno di denaro per avviare la costruzione della famiglia. Speriamo che quest’azione possa essere davvero utile alle persone ospitate da queste due fondamentali strutture del territorio».