Modena, 6 dicembre 2017 – Sono accusati di aver rapinato una novantenne nella sua abitazione in viale Gramsci, con l’espediente di dover effettuare dei lavori di idraulica, il 28 settembre scorso.

Per questa ragione la polizia di Stato ha eseguito quattro misure di custodia cautelare in carcere, nei confronti di giovani di origine campana, che, dopo aver immobilizzato la vittima all’interno della sua abitazione, la avevano sottratto 5mila euro in contanti e numerosi gioielli, provocandole anche ferite per sette giorni di prognosi.

I fatti in questione hanno condotto all’arresto di A.B. di 38 anni; S.F., 25enne; G.D.R. di 51 anni e P.A. di 47 anni. Sono tutti residenti a Modena e con precedenti di polizia. La rapina è avvenuta in viale Gramsci, zona che da tempo è oggetto di un’attenzione investigativa da parte della polizia di Stato. Sono stati sottoposti a sequestro oggetti riconducibili alla rapina ed una casacca fluorescente che aveva la scritta ‘polizia municipale’.