Modena, 30 giugno 2016 - In duecento sono scesi in strada per dire basta ai femminicidi, per portare le fiaccole accese direttamente sotto la casa del delitto, sulla Nazionale per Carpi, dove nei giorni scorsi è stato trovato il corpo di Bernardetta 'Betta' Fella (FOTO), la 55enne strangolata dall'ex convivente Armando Canò e poi chiusa in un frigorifero che si trovava nelle cantine.

La fiaccolata è stata organizzata dalle associazioni della Federazione della Casa delle donne di Modena (Casa delle donne contro la violenza, Centro documentazione donna, Differenza maternità, Donne nel mondo, Gruppo Donne e giustizia, Udi). Il corteo è partito alle 21 da piazza Alessandrini, alla Madonnina, per arrivare, come detto, sotto la casa del delitto. Successivamente si è svolto un sit-in in piazza Alessandrini.