Modena, 10 gennaio 2018 – Due medici ginecologi dell’ospedale di Sassuolo sono stati raggiunti da avvisi di garanzia in relazione alla conclusione delle indagini preliminari sul decesso di un neonato dopo il parto nel giugno del 2016. Stando a quanto trapela, i due medici, donne, sono indagati per omicidio colposo (soltanto una) e lesioni personali colpose (entrambe).

A sporgere denuncia erano stati la madre ed il papà del nascituro, contestando soprattutto un fatto, ovvero che la madre sarebbe stata rimandata a casa più volte nonostante forti dolori.