Castelfranco Emilia (Modena), 11 agosto 2017 - Una casa devastata, un bottino ingente e una famiglia terrorizzata. E’ quanto successo mercoledì sera in via Per Panzano, nella frazione di Castelfranco, una zona di campagna con abitazioni isolate.

Una di queste è stata presa di mira da una banda di ladri senza scrupoli che ha addormentato il cane, rotto una finestra al primo piano con un grosso sasso e distrutto tutto quello che ha trovato sul suo percorso.

A raccontarlo è la stessa proprietaria, ancora scossa per l’accaduto: «Stavamo rientrando da una cena con amici, erano le 22 circa quando alcuni parenti che abitano nelle vicinanze ci hanno contattato perché suonava l’allarme». Quello che si sono trovati davanti andava oltre ogni timore. «E’ come se fosse passato un uragano, hanno distrutto la stanza di mia figlia, addirittura staccando i cuori appesi alle pareti tanto che la piccola è traumatizzata. Hanno anche rubato alcuni abiti di mio figlio di un anno e messo sottosopra la culla. Davvero non capisco cosa stessero cercando. Non abbiamo la cassaforte. Hanno preso gioielli e orologi che hanno trovato negli armadi e anche le catenine del battesimo dei miei figli. Oltre al valore economico avevano un valore sentimentale». La proprietaria è profondamente scossa: «Io vengo dal Venezuela che è il Paese più pericoloso al mondo ma il peggio è successo qui». Spiega che la banda, «dovevano essere almeno 5», ha agito con una violenza inaudita accanendosi sugli oggetti, buttando a terra i vestiti. «Per fortuna non eravamo a casa, altrimenti non so cosa sarebbe successo. Ho sporto regolare denuncia ai carabinieri ma desidero denunciare anche pubblicamente quello che abbiamo subito per mettere in guardia i cittadini». I vicini hanno visto scappare un’auto nera.