Modena, 12 gennaio – Perseguitava la moglie del suo ex ‘amante’ con messaggi, foto e video che dimostravano la relazione extraconiugale. Non solo: seguiva i movimenti della donna, facendosi trovare nei luoghi che i due coniugi frequentavano. Per tali ragioni la squadra mobile della polizia di Stato ha applicato la misura del divieto di avvicinamento, emessa dal gip, nei confronti di una 48enne. La donna era già indagata per stalking, e per questo ammonita dal questore di Modena nel 2016; col proseguire dei suoi comportamenti persecutori il gip ha disposto il divieto di avvicinamento alla moglie del suo ex amante.