Modena, 8 novembre 2017 - Sono gravissime le condizioni di una studentessa di 18 anni che nel primo pomeriggio è rimasta ustionata, accendendo un caminetto in bioetanolo all’interno della propria abitazione. L’incidente domestico si è verificato intorno alle 13.30 in via Preti, zona Buon Pastore.

A dare l’allarme sono stati i genitori, che si sono subito accorti di quanto accaduto. Anche la mamma della ragazza, una 40enne, nel tentativo di soccorrere la figlia è stata investita dalla fiammata, riportando serie ustioni in particolare alle mani e alle braccia.

Sul posto sono accorsi i pompieri e i sanitari del 118. La 18enne è stata poi trasferita al centro ustionati di Parma, dov’è ora ricoverata in rianimazione mentre la giovane madre è stata medicata al Policlinico. La ragazza ha riportato ustioni in diverse parti del corpo