Modena, 11 settembre 2017 - «Un segnale di fiducia da parte del mercato che evidentemente riflette la salute e l’attrattività del settore dell’aceto balsamico di Modena». Con queste parole Federico Desimoni, presidente del Consorzio tutela aceto balsamico di Modena, commenta l’acquisizione di Acetum spa da parte del colosso britannico Associated British Food plc (Abf), che opera nel settore del food con vendite per oltre 13,4 miliardi di sterline e 130mila dipendenti in 50 paesi.

«Abbiamo appreso la notizia dall’informazione e non conosciamo i dettagli, ma - prosegue Desimoni - in linea generale rileviamo un dato interessante. Infatti, nel contesto produttivo Italiano, segnato spesso da logiche di delocalizzazione, l’aceto balsamico di Modena ed il suo territorio esprimono una dinamicità ed una potenzialità tali da invertire questo trend provocando il fenomeno inverso: una vera e propria ‘localizzazionè, un fenomeno capace di coinvolgere aziende nel tessuto produttivo locale contribuendo così allo sviluppo dell’economia reale del territorio stesso e - termina Desimoni - dell’intero Paese».