Vignola (Modena), 25 giugno 2017 - Una vittoria storica per il centrodestra a Vignola, una rivincita per l’ex vicesindaco Simone Pelloni che, con le sue dimissioni, aveva di fatto innescato la crisi di maggioranza lo scorso gennaio consegnando il paese a un commissario. Una rivincita dopo gli scontri con l’ex sindaco Smeraldi, il quale aveva scelto di votare a questo ballottaggio la Covili.

Tutto in una notte a Vignola. Una Vignola, roccaforte rossa per eccellenza, che domani si sveglierà con un sindaco leghista e giovanissimo. 31 anni, Pelloni ha sempre militato nel Carroccio: è stato consigliere comunale dal 2009 al 2014, all’opposizione, e poi è diventato vicesindaco nella giunta Smeraldi, con deleghe a bilancio, tributi, edilizia privata e sport.

Ha battuto la candidata Dem per qualche centinaio di voti. Una batosta per il Pd che, per la seconda volta, perde le elezioni.

IL COMMENTO Così il Pd ha perso in Emilia Romagna e nelle Marche di BEPPE BONI