Perugia, 17 dicembre 2017 - Con una prestazione solida e per certi versi inattesa, che in poco più di un’ora e mezza spazza via tutte le nubi accumulate dopo Trento, Modena allunga la sua incredibile striscia vincente con Perugia, arrivata a 12 sigilli consecutivi, e soprattutto aggancia gli umbri al secondo posto, a una sola lunghezza dalla vetta occupata dalla Lube. Una Modena estremamente efficace in rigiocata, attentissima in difesa con Rossini e chirurgica nel mettere a terra i palloni brutti con Sabbi prima, Ngapeth poi e Urnaut per tutto il match.

Il match inizia con le formazioni attese alla vigilia. Modena va subito 4-1 e prende il largo sul 16-11 con Sabbi, ma sul servizio di Atanasijevic Perugia addirittura pareggia e sorpassa. Il controsorpasso Azimut arriva a quota 20, poi Bernardi regala un punto ai gialloblù facendo confusione coi cambi e sbagliando il numero di italiani in campo: 22-20 Azimut, sul set point Zaytsev sbaglia il servizio, 1-0 ospite.

Nel secondo la Sir parte 5-1, ma gli ospiti pareggiano già a 6. Modena va 20-19 poi chiude in diagonale con Ngapeth 25-23. Nel terzo Sir ancora avanti ma Atanasijevic sbaglia un bagher elementare: Modena va 5-3, per poi completare un break di 9-1 con un Tine Urnaut scatenato a muro su Atanasijevic e in rigiocata. Modena non si guardda più indietro e chiude Ngapeth 25-22.

Il tabellino:

SIR SAFETY CONAD PERUGIA 0
AZIMUT MODENA 3

(22-25 23-25 22-25)
Perugia: Atanasijevic 20, De Cecco 2, Zaytsev 6, Russell 3, Podrascanin 2, Anzani 8, Colaci (L), Cesarini, Della Lunga 1, Berger 4, Shaw, Andric ne. All. Bernardi.
Modena: Sabbi 11, Bruno, Ngapeth 12, Urnaut 13, Holt 3, Mazzone 8, Rossini (L), Argenta, Bossi, Ngapeth S ne Tosi (L2) ne, Van Garderen ne, Pinali ne, Penchev ne. All. Stoytchev.
Arbitri: Puecher e Rapisarda.
Note: spettatori 4059. Durata set: 33’, 32’, 29’. Tot: 1h34. Perugia: ace 2, bs 20, muri 10. Modena: ace 3, bs 11, muri 8.