Pesaro, 8 dicembre 2017 - “Sarà una partita durissima sia sul piano fisico che mentale, ma se giochiamo come sappiamo fare possiamo mettere in difficoltà tutti". Il coach delle Vuelle Spiro Leka presenta così la partita di sabato sera contro Pistoia l’ennesima lotta salvezza di questo inizio campionato. “Giocheremo su un campo ostile a noi, l’anno scorso siamo andati due volte vicini alla vittoria, sappiamo che l’ambiente non ci aiuterà e per questo che è necessario rimanere uniti e non perdere la concentrazione”.

Soprattutto non bisogna commettere l’errore di presentarsi a Pistoia con la testa più leggera dopo la vittoria di domenica scorsa contro Varese: “I giocatori sanno che non tutte le partite hanno lo stesso livello di difficoltà, la pressione però può essere controproducente. Loro devono stare tranquilli perché devono avere la consapevolezza che se si esprimono come sanno fare, possono mettere in difficoltà tutti sia in difesa che in attacco”.

Dall’altre parte Pistoia che ha dovuto fare i conti con diversi infortuni dall’inizio del campionato ma ha trovato in Ivanov il trascinatore della squadra: “Il suo arrivo ha dato numeri e entusiasmo, li ha sicuramente migliorati e si è visto nell’ultima gara contro Torino dove sono stati sempre in vantaggio. Dobbiamo fare molta attenzione Moore, il loro play, perché quando è in giornata segna e fa segnare ed è sempre l’ultimo ad abbandonare la nave”.

Il suo Moore ce l’ha anche Spiro Leka e sta diventando sempre più leader e anima della Vuelle: “è molto competitivo sia in allenamento che in partita, non si tira mai indietro perché sa che ogni settimana deve dimostrare qualcosa”. A proposito del nuovo arrivato in casa Vuelle, Leka aggiunge: “Kukisks è un giocatore maturo e si vede che ha esperienza, ha una visione del basket importante, appena gli spiego una cosa la capisce al volo. Nella partita d’esordio poteva fare qualche punto in più ma è andata bene così, questa settimana si è allenato sempre e ha avuto la possibilità di conoscere meglio i suoi compagni, sicuramente si sentirà più a suo agio, speriamo faccia passi in avanti”. Nessuna novità su Little: “Si sta allenando da solo con la palla, ma non c’è una data di rientro”.