Pesaro, 9 dicembre - La grande illusione finisce nell'ultimo quarto (86-83 per Pistoia). Quello dove le squadre più esperte cominciano a far sentire i muscoli, a mettere le mani addosso. E tutte le trame di gioco che erano sembrate bellissime per tre quarti sbattono contro i muri. Così la giovane Vuelle si smarrisce nel momento cruciale.

Pistoia risale con un parziale di 9-0 ad inizio dell'ultimo tempino, aggancia sul 72 pari e poi sorpassa. Un ko tremendo dal quale però Mika e compagni sanno ancora risollevarsi, perché non è nel loro dna mollare. Ma l'ultima palla, sull'84-83 a una manciata di secondi dal termine viene sfruttata male da Kuksiks, sin lì mortifero, che decide per un tiro da tre punti in transizione che finisce sul ferro, sbilanciando così la squadra che sul ribaltamento subìsce l'alley-hoop della staffa firmato Bond.