Pesaro, 8 dicembre 2017 -  Tanto successo da fare male. Già perché per la gettonatissima Candele a Candelara oggi si è dovuti ricorrere nuovamente al blocco degli ingressi. Una misura odiosa per chi organizza ma a volte indispensabile per garantire incolumità e sicurezza. Il limite imposto dal Questore (5mila presenze), ha costretto i volontari della Pro Loco a chiudere più volte gli ingressi. Molti quelli rimasti fuori e tanta la rabbia dei turisti giunti qua da ogni parte d’Italia. Un pienone annunciato per Candele a Candelara. Con l’’invasione di camper e pullman che si è verificata come da copione. E non ha riguardato solo il borgo medievale. Tutta l’area del Campus scolastico a Pesaro si è riempita di camper e motorhome da tutta Italia. Si calcola che ce ne siano parcheggiati oltre 500 nella zona delle 5 Torri. Per non parlare dei pullman (una quarantina). Ma tutto questo successo ha imposto agli organizzatori della Pro Loco, come detto, un blocco agli ingressi attorno alle 16.30.
Tantissimi i turisti che, pur avendo il biglietto prenotato, sono dovuto rimanere fuori. Le misure imposte dalla Questura e dal Comitato per la sicurezza non hanno consentito di far entrare alla festa centinaia e centinaia di turisti. Si è dovuti ricorrere alla chiusura degli ingressi ripetutamente.
“A noi dispiace non aver potuto fare entrare tanta gente – dice sconsolato il direttore artistico, Piergiorgio Pietrelli – ma non possiamo fare altrimenti per le disposizioni ricevute”. Il blocco degli ingressi ha causato più di un malumore e qualche protesta. “Abbiamo cercato di gestire al meglio cercando di scaglionare arrivi e partenze – dice il presidente Pierpaolo Diotallevi – di più non possiamo fare”. Molti pullman sono stati così dirottati alla vicina Mombaroccio per cercare di decongestionare traffico ed affluenza. Le navette da e per Candelara sono state raddoppiate ed hanno viaggiato a pieno regime.
Passata questa, che era la giornata clou della festa, domani e dopodomani, ci sarà modo di respirare e di visitare con più calma il mercatino più luminoso d’Italia. In arrivo tra sabato e domenica un’ottantina di pullman e ancora qualche centinaio di camper.
Come al solito all’interno della festa non mancheranno le attrazioni, gli oggetti natalizi, i giochi per i bambini con l’Officina di Babbo Natale, la musica. E, naturalmente, i piatti della tradizione.

Ecco il programma dei prossimi due giorni. Da segnalare il tradizionale concerto dell’Orchestra di fiati di Candelara in programma domani sera, sabato 9 al Teatro Rossini (ore 21).


SABATO 9 DICEMBRE
ORE 11:30 - IL CARRETTINO DEI BURATTINI “PULCINELLA E IL CASTELLO INCANTATO DEL PERFIDO MAGO COTRONE”
ORE 11:30 E ORE 14:30 - HEART OF ITALY PIPE BAND (CORNAMUSE)
DALLE 11:30 ALLE 13:00 - PRESEPE VIVENTE, IN COSTUME CON ANTICHI MESTIERI E ANIMALI DELLA FATTORIA
ORE 11:30 - ALCEO PUCCI SCULTORE SU CERA “IL VOLO DELL’ANGELO”, PIERO TALEVI POETA “LA POESIA SOSPESA” ALL’INTERNO DEL PRESEPE VIVENTE
ORE 11:30 - I VICHINGHINI COMPAGNIA CIRCATEATRO
ORE 14:30 - IL CARRETTINO DEI BURATTINI “LE DISGRAZIE DI ARLECCHINO”
ORE 14:30 - I CUGINI DI BABBO NATALE COMPAGNIA CIRCATEATRO
ORE 21:15 - CONCERTO ORCHESTRA A FIATI DI CANDELARA AL TEATRO ROSSINI DI PESARO (INGRESSO €7 INFO E PRENOTAZIONI GINO 333 9759736)

DOMENICA 10 DICEMBRE 2017
ORE 11:30 - IL CARRETTINO DEI BURATTINI “PULCINELLA E IL CASTELLO INCANTATO DEL PERFIDO MAGO COTRONE”
DALLE 11:00 ALLE 12:00 E DALLE 14:00 ALLE 15:00 - DESARITMIA - TRIO DI PERCUSSIONI IN VERSIONE NATALIZIA
DALLE 11:30 ALLE 13:00 - PRESEPE VIVENTE, IN COSTUME CON ANTICHI MESTIERI E ANIMALI DELLA FATTORIA, CONCERTO CORO VOCI BIANCHE CRESCER CANTANDO (CORO JUBILATE)
ORE 11:30 - ALCEO PUCCI SCULTORE SU CERA “IL VOLO DELL’ANGELO”, PIERO TALEVI POETA “LA POESIA SOSPESA” ALL’INTERNO DEL PRESEPE VIVENTE
ORE 11:30 - I VICHINGHINI COMPAGNIA CIRCATEATRO
ORE 14:30 - LA BANDA DI BABBO NATALE PRECEDUTA DA UNA SLITTA CARICA DI DOLCIUMI
ORE 14:30 - IL CARRETTINO DEI BURATTINI “LE DISGRAZIE DI ARLECCHINO”
ORE 14:30 - I CUGINI DI BABBO NATALE COMPAGNIA CIRCATEATRO
INGRESSO ALLA MANIFESTAZIONE: 2€ FINO ALLE ORE 13, DOPO LE 13: 3€ (sempre esclusi dal pagamento i minori di anni 12)