Pesaro, 20 marzo 2017 - Martedì 21 marzo, alle ore 21.15, al Teatro Comunale di Gradara nuovo appuntamento con Teatri d’Autore 2016-‘17. Stagione di Prosa nei Teatri Storici della provincia di Pesaro e Urbino, a cura di Regione Marche, Comuni di Gradara, Macerata Feltria, Mondavio, San Costanzo, San Lorenzo in Campo, Urbania, Amat e Mibact e con il patrocinio di Provincia di Pesaro e Urbino.
In occasione della Giornata Mondiale della poesia, la poetessa Lella De Marchi (testi e voce) e i musicisti Dona Ruy (voce e percussioni) e GGG Tartaglia (chitarra, ukubass, loop machine, clarinetto, campana a molle, thunder, caffettiere preparate, armonica, ipad, voce, testi) presentano "Non appartengo a un solo cielo", spettacolo poetico musicale su testi di Lella De Marchi, GGG Tartaglia, Emily Dickinson, Sylvia Plath, Anne Sexton, Frida Khalo.
“In questa azione performativa – dice Lella De Marchi - ogni arte incontra il teatro, si fa poesia. Poesia non come parola scritta dei poeti, ma come luogo versatile dell’essere e un modo del sentire dell’animo umano. Una particolare forma e necessità di espressione che attraversa e abita tutti noi”.
La trama delle poesie di alcune delle protagoniste più importanti della poesia femminile degli ultimi tempi, da Emily Dickinson a Sylvia Plath da Anne Sexton a Frida Khalo, è ripresa e riascoltata fino a cercare la combinazione a frammenti e suoni con i testi della poetessa e performer Lella De Marchi.
Dona Ruy, cantattrice, trasforma i tessuti poetici in canto, a voce nuda o amalgamato alla musica, in sovrapposizione vocale o in alternanza con la voce di Lella De Marchi.
G.G.G. Tartaglia, musicista polistrumentista, autore e compositore, con la sua musica si fa luogo di questo incontro artistico, attraverso l’utilizzo della polistrumentazione e nella capacità di adattamento ed ascolto dei testi e della voce.

La Giornata Mondiale della Poesia è stata istituita dalla XXX Sessione della Conferenza Generale Unesco e celebrata per la prima volta il 21 marzo 1999. La data, che segna anche il primo giorno di primavera, riconosce all’espressione poetica un ruolo privilegiato nella promozione del dialogo e della comprensione interculturali, della diversità linguistica e culturale, della comunicazione e della pace.

Info. 0721 3592515, cell. 366 6305500 www.amat.marche.it reteteatripu@amat.marche.it

Biglietti
Intero euro 15, ridotto euro 12
Hanno diritto alla riduzione gli spettatori fino a 25 anni e oltre i 65 anni, i possessori della Amato abbonato Card, della Tessera Plus Rete Servizi Bibliotecari di Pesaro e Urbino e convenzionati vari
Biglietti e abbonamenti potranno essere acquistati: