Pesaro, 11 novembre 2017 - Due manifestazioni d’interesse sono giunte alla Federazione italiana pentathlon moderno per la gestione provvisoria (per 18 mesi) della piscina di via Togliatti. Una è della Coopernuoto di Reggio Emilia di Luca Paltrinieri, padre del campione assoluto del nuoto italiano Greg, che già gestisce impianti natatori nel modenese e in Calabria.

L’altra è la polisportiva dilettantistica Pian del Bruscolo di Tavullia, che da anni si occupa della piscina Pian del Bruscolo. L’altro ieri, la Federazione si è riunita per verificare se le candidate hanno i requisiti richiesti: occorre essere affiliati alla Fipm e iscritti nel registro del Coni, avere ricevuto ricavi di almeno 300mila euro da una precedente gestione, avere gestito nel corso dell’ultimo quinquennio per almeno 18 mesi un impianto natatorio nel quale si siano svolte competizioni sportive riconosciute da una federazione sportiva o dal Coni.

Non è ancora stato comunicato il risultato della verifica ma sia la Coopernuoto che la polisportiva Pian del Bruscolo dovrebbero avere i requisiti. Una volta appurato, la Fipm concederà una quindicina di giorni alle candidate per presentare l’offerta tecnica ed economica. La parte tecnica dovrà contenere un programma dettagliato delle attività che verranno realizzate, il personale che si intende utilizzare, il piano di manutenzione e di pulizia che si intende attuare. L’offerta economica dovrà essere superiore agli 80mila euro annui indicati come base di gara. Inciderà nella scelta del vincitore anche l’esperienza accumulata.

pa. ba.