Pesaro, 16 marzo 2017 - Nelle nostre strade arrivano nuovi messi per la raccolta differenziata. Ad acquistarli è stata Marche Multiservizi che continua così a investire per garantire «l’efficienza, la sicurezza e il rispetto per l’ambiente», come spiega una nota dell’azienda. Seguendo questi obiettivi Marche Multiservizi ha investito oltre 2 milioni di euro nel biennio 2015-2016 e continua oggi con i nuovi mezzi che si vedono in queste foto.

Entrando nello specifico si tratta di tre nuovi autocarri destinati alla raccolta differenziata dotati di compattatore con carico posteriore dei rifiuti, alimentati a gasolio e tutti con direttiva europea Euro 6, quindi in ottemperanza alla normativa antinquinamento più recente.

«I nuovi mezzi – spiega l’azienda – sono dotati di attrezzature di grande innovazione, adatti particolarmente per la raccolta domiciliare dei rifiuti per le caratteristiche del piano di carico posteriore. L’obiettivo è svolgere queste operazioni nella massima sicurezza e riducendo al minimo le emissione di gas inquinanti».

Marche multiservizi, i nuovi mezzi

Con questi acquisti vengono così mandati in “pensione” i mezzi meno efficienti dal punto di vista dei consumi, della manutenzione e delle emissioni in atmosfera.

«I nostri mezzi sono l’ambiente di lavoro dove molti nostri operatori passano la maggior parte del turno di lavoro – commenta Mauro Tiviroli, AD di Marche Multiservizi – è fondamentale per noi garantirgli le condizioni di lavoro migliori. Questa, prima ancora di essere un obbligo, è un attenzione alle persone. L’introduzione di questi nuovi mezzi per la raccolta differenziata rientra nel più ampio piano di potenziamento e ottimizzazione col quale ci dotiamo della tecnologia adeguata per garantire ai nostri lavoratori la massima sicurezza e ai cittadini servizi di qualità nel rispetto delle normative sulla sicurezza e l’ambiente. Un impegno costante all’insegna dell’efficienza, dell’innovazione e dell’ambiente».