Pesaro, 9 novembre 2017 - Sei minorenni da 15 a 17 anni sono stati pizzicati dai carabinieri mentre si scambiavano marijuana.

Due minori sono stati denunciati a piede libero perché erano loro a vendere. Gli altri hanno avuto la segnalazione in prefettura quali consumatori. I carabinieri (che si muovevano in borghese) sono intervenuti una prima volta ieri nella tarda mattinata in un piccolo giardino pubblico del centro città sorprendendo quattro minorenni uno dei quali aveva 24 dosi per un totale di 18 grammi pronte ad essere vendute.

Il secondo controllo è avvenuto ieri pomeriggio, sempre in un altro giardino pubblico, e qui hanno sorpreso due ragazzini di 16 anni, uno dei quali aveva 10 grammi di marijuana che stava vendendo.

Portati tutti in caserma, di lì a poco sono stati convocati i genitori a cui è stata resa nota la situazione. Per tutti è stato uno choc: “No, mio figlio non è possibile”. I ragazzini non capivano cosa avessero fatto di male.