Osteria Nuova (Montelabbate), 8 settembre 2017 - La Via Longa ha vinto la quarta edizione del Palio dei carrettieri di Osteria Nuova. A due settimane dall’evento ancora riecheggiano gli slogan della vittoria, che al ritmo di Occidentali’s Karma, non perde nota per ribadire che «la folla si accalca per la via più ganza, Olé».

E mentre le tre web gallery, che riportiamo di seguito, servono a rivivere i momenti della gara e rivedere i colori che hanno caratterizzato la sfilata delle contrade, stasera, venerdì 8 settembre, i componenti del direttivo organizzativo si vedranno in pizzeria per fare il bilancio della manifestazione.

L'orgoglio blu marrone. Sfila El Paes de Sora

Altre immagini della manifestazione, clicca sopra

«Il Palio è andato bene – anticipa Simone Del Prete, anche a nome degli altri componenti –. La gente si è divertita, le attività economiche hanno lavorato, il paese s’è ritrovato attorno ad un progetto comune. Ma se vogliamo che la manifestazione cresca è necessario organizzarci meglio. E questo si può fare soltanto se si riuscisse ad aumentare il numero dei volontari impegnati nell’organizzazione. Osteria Nuova è una frazione di 3.500 anime, allargatasi molto velocemente grazie alle tante famiglie giovani provenienti da fuori – continua –. Per cui il Palio, attraverso i preparativi e l’identificazione con i quartieri permette di conoscerci e socializzare con i nuovi. Insomma aiuta a non perdere quello spirito di paese che ha sempre caratterizzato la nostra dimensione. Però preparare il Palio non è una cosa semplice e ad affrontare la macchina siamo al massimo una ventina di volontari, sempre gli stessi. E’ molto pesante e abbiamo bisogno di una mano. Ne parleremo con la gente».

La Via Longa. Orgoglio Bianco Nero

Altre immagini della manifestazione, clicca sopra

’analisi durerà il giusto perché alla fine lo spettacolo e il gusto di stare insieme sono il vero risultato confermatosi anche quest’anno.

«Basti dire che prima della nostra cena – conclude Del Prete – ne hanno fatta un’altra i carrettieri: si sono ritrovati in 52 a fare festa. Bello. In definitiva è questa la ragione per cui ci diamo tanto da fare».