Sant'Angelo in Vado, 2 ottobre 2017 - Parte sabato 7 ottobre la 54esima Mostra Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato delle Marche. La seconda più longeva d'Italia dopo quella della piemontese Alba. Oggi presso la sede pesarese della Confcommercio il primo cittadino di Sant'Angelo in Vado Gianalberto Luzi e il vicesindaco Romina Rossi hanno presentato assieme ad Amerigo Varotti un'edizione "che - dice  Luzi -- si è già proposta di uscire dal solo mese di ottobre con le tante iniziative di Tartufo tutto l'Anno e che vuole andare ben oltre i confini vadesi. Perchè da anni ribadiamo che il tartufo non è un prodotto della sola Sant'Angelo in Vado, ma deve essere un vanto delle intere Marche".

Innovazione e tradizione. "Quella che - aggiunge il vicesindaco Rossi - vedrà Sant'Angelo in Vado raccontarsi attraverso i suoi cavatori, commercianti e ristoratori". Un percorso sensoriale che partirà da una Piazza delle Erbe trasformata in un bosco che riproduce l'habitat naturale dei tarfufi agli show cooking proposti dagli chef Roberto Dormicchi, Andrea Marzoli, Gianluca Passetti, Roberto Poggiaspalla, Elia e Cristian di Tartufeltro. Il 15 ottobre ci sarà anche un pranzo di beneficenza cucinato dal vincitore di Masterchef Valerio Braschi, il cui incasso sarà devoluto agli asili di Comunanza (Ascoli Piceno) colpiti dal recente sisma.

La Mostra del Bianco Pregiato accompagnerà i visitatori per quattro weekend fino al 29 ottobre proponendo, dal 13 al 15 ottobre, l'appuntamento col 39esimo Motoraduno organizzato dal Motoclub Benelli che ogni anno richiama nella valle del Metauro migliaia di centauri.