Pesaro, 12 gennaio 2018 - E' scomparso stanotte nella sua casa pesarese l'avvocato Guidumberto Chiocci. Da tempo sofferente, avrebbe compiuto 72 anni il prossimo maggio. Professionista stimato e conosciuto, Chiocci, grande appassionato di musica, era da decenni il presidente e il fulcro dell'Ente Concerti, organizzatore della stagione musicale più importante della città, che ha inizio in ottobre e termina a maggio.

Il funerale si svolgerà alle 11,30 di domattina in duomo.

Cordoglio del sindaco Matteo Ricci e del vicesindaco Daniele Vimini. "E’ una notizia che rattrista tutti profondamente – sottolinea Ricci -. Professionista stimato e intelligente, figura trasversale e dai tanti interessi, sempre presente e capace di incidere sullo sviluppo della città. Si è speso con grande competenza e passione per la musica - aggiunge il sindaco - costruendo con le sue intuizioni stagioni concertistiche di successo e di richiamo. E’ stato sicuramente uno dei protagonisti del riconoscimento Unesco, che abbiamo festeggiato insieme proprio nei mesi scorsi. Ha dialogato in modo sincero con le istituzioni, rispettando tutti: un personaggio di spessore, di cui sentiremo la mancanza. Ci stringiamo alla famiglia in questo momento di dolore".  

Evidenzia il vicesindaco Vimini: "La cultura e la musica di Pesaro perdono uno dei suoi più grandi punti di riferimento. Lucido e sognatore allo stesso tempo, si è sempre speso per vedere Pesaro ai livelli più alti dell'attività concertistica mondiale. Ci mancheranno la sua ironia e la sua instancabile passione di tessere rapporti e relazioni, patrimonio per Pesaro Città della Musica Unesco. Oltre al suo essere riferimento, anche di spessore umano, per tutti gli artisti".

L’Amat Associazione Marchigiana Attività Teatrali si unisce al cordoglio per la scomparsa dell’avvocato Guidumberto Chiocci, presidente dell’Ente Concerti di Pesaro. "Uomo di grande finezza intellettuale, protagonista della vita culturale e artistica pesarese attraverso l’opera promossa dall’Ente che ha a lungo guidato di offrire sempre e senza indugio il meglio di quanto oggi esprime il mondo della musica classica mondiale, Guidumberto Chiocci è stato per l’Amat compagno di tante collaborazioni e di indimenticabili avventure nel mondo della musica classica nell’ultimo decennio.

 Il presidente Amat Gino Troli, il Consiglio di amministrazione dell’ente, nelle persone di Carlo Pesaresi, Daniele Vimini, Guido Castelli e Stefania Monteverde, il direttore Gilberto Santini e gli uffici dell’Amat ne ricordano l’inesausta passione per la musica, la curiosità artistica, l’entusiasmo e l’energia ed esprimono le condoglianze alla famiglia e ai colleghi dell’EnteConcerti.