Urbino, 9 settembre 2017 - Martedì a Washington nel tardo pomeriggio, quando in Italia sarà già trascorsa la mezzanotte, all’Ambasciata d’Italia si parlerà solo di Urbino e delle Marche nella serata di gala che vedrà convergere – come avviene da dodici anni a questa parte – la città che conta: dai conduttori dei programmi tv, gli opinionisti della carta stampata, direttori e presidenti delle Ong, e membri del governo americano. Saranno tutti lì presenti per l’annuncio ufficiale dell’Urbino Press Award - il premio dell'Italia per la stampa americana. La giornata di martedì prenderà l'avvio con un pranzo ufficiale nella residenza dell’Ambasciatore d’Italia negli Stati Uniti – Armando Varricchio – e proseguirà poi con il gala in Ambasciata.

Il vincitore dell’edizione 2017 - come preannunciato nei giorni scorsi dall'Ambasciatore Varricchio - è il dottor Sanjay Gupta, un personaggio popolarissimo negli Stati Uniti. Oltre ad essere uno dei neurochirurghi più noti del paese, è anche conduttore di programmi sulla salute per CNN, il grande network televisivo americano.

Il riconoscimento andò sempre a CNN nel 2013, quando fu attribuito a Wolf Blitzer, il volto dell’emittente americana (conduttore dei programmi Wolf e The Situation Room) che anche martedì non mancherà di partecipare alla serata di gala.

"La scelta di Gupta premia la passione e il coraggio e l’incrollabile determinazione con i quali il medico e reporter si è instancabilmente adoperato per testimoniare gli orrori della guerra e le devastazioni causate da disastri naturali. Sempre vicino all’azione, i reportage di Gupta", ha commentato nei giorni scorsi l’Ambasciatore d’Italia a Washington Armando Varricchio.

"Il fatto che il nome della nostra città, che fin dal Rinascimento è stata dinamico centro di arti e letteratura, sia oggi abbinato a un’iniziativa culturale internazionale di così alto livello ci rende fieri" aggiunge il sindaco di Urbino, Maurizio Gambini.

Domande via Tweet per il dottor Sanjay Gupta

L'evento sarà in diretta sui social dell'Ambasciata d'Italia negli USA e da casa si potranno inviare tweet con domande.

A rappresentare la città di Urbino ci sarà il presidente del consiglio comunale, Elisabetta Foschi, assieme al presidente e segretario del Premio, Giovanni Lani e Gabriele Cavalera. Dalla Regione Marche arriverà il dirigente per l’internazionalizzazione – Riccardo Strano – e dall’Italia giungeranno anche Paolo Messa (membro del Cda della Rai e direttore del Centro Studi Americani), Ottavia Landi di Chiavenna (di Mediolanum Farmaceutici, uno degli sponsor del Premio), gli imprenditori Marianna e Alberto Bruscoli con l’ingegner Giuseppe Rossi di Imab Group e imprenditori marchigiani che hanno società negli USA. Il premio – col patrocinio della Rai – è reso possibile grazie al sostegno dell’Ambasciata d’Italia e dell'Istituto Italiano di Cultura Washington DC, dell’Istituto per il Commercio Estero (ICE), della Regione Marche, del Ministero per i beni culturali e della Galleria Nazionale delle Marche, della Città di Urbino, del Legato Albani, Mediolanum Farmaceutici – Neopharmed Gentili, dell'Urbino International Centre che ne cura anche l’organizzazione.

L'evento di consegna del Premio - con il discorso del vincitore - sarà invece a Urbino il prossimo 24 settembre alle ore 11,30 nel Palazzo Ducale che è anche sede della Galleria Nazionale delle Marche.