Fossombrone (Pesaro-Urbino), 11 marzo 2017 - Per l'apertura della 33esima Mostra del Tartufo Bianchetto di Fossombrone è arrivato stamane nella cittadina metaurense il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio che, insieme al sindaco Gabriele Bonci e al presidente dell’associazione tartufai Silvano Petreti, ha salutato tutti i presenti dando il via alla manifestazione.

Di Maio ha poi approfittato dell’occasione per sottolineare come prodotti come il tartufo possano essere utili al nostro Paese per risollevarsi. “Dobbiamo ripartire proprio dai prodotti che ci distinguono – ha sottolineato – per dare nuova linfa all’Italia”. Il vice presidente della Camera, insieme alle istituzioni locali, ha poi fatto visita agli oltre 40 espositori dislocati lungo corso Garibaldi, fermandosi a parlare con alcuni produttori, in particolare nello stand della campagna “Cacio Amico” della Coldiretti. Qui Di Maio ha acquistato una forma di formaggio il cui ricavato andrà in favore dei produttori dei comuni colpiti dal terremoto.

L’inaugurazione è proseguita sul palco ufficiale della mostra dove sono stati presentati gli appuntamenti più importanti dell’evento e anche i ristoratori che parteciperanno alla gara della “Miglior Tagliatella del Tartufo Bianchetto”, novità dell’edizione 2017 che metterà in competizione tra loro i ristoranti di Fossombrone. Locali che per tutto il mese proporranno menù al tartufo bianchetto al prezzo calmierato di 35 euro. 

In mattinata è stata inaugurata anche la mostra fotografica Panenostro curata da Luca Zanchetti di SlowFood ed i lavori dell’Istituto Comprensivo “F.lli Mercantini” allestiti sotto le logge. Alle 15, invece, appuntamento in piazza Dante 23 dove si inaugurerà il Punto Fai mentre alle 15,30 si potrà partecipare alla passeggiata alla Corte Alta con possibilità di visitare la Pinacoteca Vernarecci in occasione della sua riapertura.