Pesaro, 25 settembre 2017 - Dieci anni dopo, Pesaro riconquista la serie A2 di baseball. In gara cinque della sfida playoff, la Papalini batte per 7-0 il Vicenza. Ed è festa sul diamante di via Marsiglia, che aveva vissuto l’ultima stagione in A2 nel 2006/2007. Cristiano Crinelli, che vive nell’ambiente del batti e corri da una vita è commosso: «Questa promozione la dedico a mio padre Norberto, scomparso lo scorso aprile. E’ soprattutto grazie a lui se siamo arrivati fino a qui, la sua presenza si è sentita nell’aria per tutto il campionato. Lui c’è sempre stato».

Una partita, quella decisiva di ieri pomeriggio sul diamante casalingo, seguita da oltre 200 persone, nonostante la pioggia abbia ritardato l’inizio della gara decisiva, resasi necessaria dalle due partite di sabato, finite con una vittoria a testa (6-15 la prima per Vicenza e 3-1, per Pesaro la seconda. I biancorossi hanno subito aggredito il match, andando sul 5-0 grazie a un doppio battuto dello stesso Crinelli, che ha vissuto una giornata da vero protagonista, in tutte le vesti. «Ma la differenza secondo me l’ha fatta Michele Bartoli sul monte di lancio con una grande prestazione, ed anche la difesa si è dimostrata impeccabile», ci tiene a puntualizzare il massimo dirigente.