Pesaro, 1 aprile 2017 - Era la giornata dell'Italservice di Lorenzo Pizza, neo-promossa nella massima serie del calcio a 5 e vincitrice della Coppa Italia di A2. Una stagione esagerata, che meritava il 'plauso della città' ormai un classico messo in piedi dall'assessorato allo sport, con Mila Della Dora pronta a donare la targa alla società. Ma la squadra di Cafù tardava ad arrivare e non si capiva il motivo, col sindaco Matteo Ricci già presente in Sala Rossa da un quarto d'ora. A un certo punto dalla porta sono sbucati atleti completamente diversi: non quelli piccoli e scattanti del calcio a 5 ma quelli grossi e muscolosi del football americano, con tanto di casco e divisa d'ordinanza degli Uta. Sconcerto tra il pubblico invitato e tra i dirigenti dell'Italservice che non sapevano nulla dello scherzo, mentre l'assessore Della Dora guardava il sindaco con aria interrogativa. Il presidente dei Ranocchi, Frank Fabbri, è stato bravissimo: 'Grazie sindaco per questo premio, siamo felicissimi. Come non toccava a noi? Ho qui la mail d'invito'. E sfodera un foglio esilarante, firmato da Miglia Della Dorata del Comune di Pesciaro, che invitava la sua squadra a ritirare la 'Canocchia d'argento 2017'. Scherzo ideato magistralmente, come tante altre volte nel giorno del 1° aprile, da un giornalista che ha fatto dell'ironia il suo punto di forza, Elio Giuliani.  Che infatti se la rideva sotto i baffi già da dieci minuti.