Pesaro, 8 ottobre 2017 - Finisce 1-1 tra Vis Pesaro e Matelica in una domenica di emozioni intense al Benelli. Una domenica viziata sul nascere dall'espulsione del vissino Radi dopo appena 6 minuti di gioco. Il difensore vissino commette un fallo che gli costa l'ammonizione e l'arbitro Angelucci di Foligno (peggiore in campo della giornata) estrae subito un secondo giallo per un veniale spintonamento dello stesso Radi su Lo Sicco. In dieci uomini, come quattro giorni prima a Rimini, la Vis non perde le misure e apparecchia un secondo tempo in cui si fa addirittura preferire al Matelica non disdegnando ad attaccare.

Lo 0-0 regge fino al 71esimo quando il brasiliano Oliveira trova il vantaggio con inserimento e tiro in diagonale che fredda Marfella. La Vis però continua a crederci e viene premiata all'83esimo quando Olcese trova il pareggio di testa in mezzo ad una sonnecchiante difesa del Matelica.

Finisce 1-1 e Vis e Matelica restano appaiate al secondo posto in classifica in compagnia del Castelfidardo assistendo alla mini-fuga del Campobasso che allunga in vetta con tre lunghezze di vantaggio. Domenica la Vis sarà impegnata in trasferta a Jesi.