Bologna / Ancona / Ascoli / Cesena / Civitanova Marche / Fano / Fermo / Ferrara / Forli / Imola / Macerata / Modena / Pesaro / Ravenna / Reggio Emilia / Rimini / Rovigo

Agone Placidiano, l'atto finale: viene da Treviso la regina dei traduttori dal greco

La premiazione della gara nazionale di traduzione dal greco all'italiano organizzata dal  Liceo Classico Dante Alighieri: vince Fiorenza Ferrarese

Ravenna, la premiazione del concorso Agone Placidiano (Corelli)
Ravenna, la premiazione del concorso Agone Placidiano (Corelli)

Ravenna, 18 maggio 2013 - Si è svolta oggi la premiazione del concorso Agone Placidiano organizzato dal  Liceo Classico Dante Alighieri di Ravenna, la gara nazionale di traduzione dal greco all’italiano, che ha visto protagonisti 1900 alunni di 63 licei di 13 regioni italiane.

Il Palazzo dei Congressi di Largo Firenze era affollato di giovani studenti e delle loro famiglie che in occasione della cerimonia hanno potuto assistere ad una conversazione del prof. Renzo Tosi, ordinario di Lingua e Letteratura Greca presso l’Università di Bologna, sul tema del confronto tra civiltà greca e latina negli ambiti letterario e scientifico del sapere dei due popoli.

Alla premiazione dell’Agone Placidiano, giunto alla sua quinta edizione, erano presenti  il Prefetto Bruno Corda, il Vicesindaco Giannantonio Mingozzi, il rag. Ubaldo Agnoletti sindaco revisore della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna. La competizione dell’Agone è riservata agli studenti dell’ultimo anno dei Licei Italiani: hanno partecipato concorrenti da Torino a Napoli e i tre vincitori saranno ammessi alle  Olimpiadi Nazionali di Lingue e Civiltà Classiche promosse dal Ministero dell’Istruzione che si svolgeranno a Napoli alla fine di maggio. Sì è aggiudicata il primo premio Fiorenza Ferrarese Corradi del Liceo Canova di Treviso, secondo classificato è stato Luca Baradel dello stesso Liceo e al terzo posto si è piazzata Sofia Nicoletti  del Liceo Beccaria di Milano che hanno affrontato un testo da Strabone, Geografia, V libro, sul tema dell’Agone prescelto per quest’anno: “Roma agli occhi dei greci”.

Il Comitato Tecnico scientifico è presieduto dal prof. Alessandro Iannucci, Dipartimento  di Conservazione dei Beni Culturali dell’Università di Bologna sede di Ravenna, ed è composto dalla Dirigente Scolastica Patrizia Ravagli  e dal professor Gianni Godoli. I partecipanti al Piccolo Agone Placidiano invece hanno gareggiato presso le loro scuole su un testo proposto dal Liceo Alighieri. La sezione del Piccolo Agone Placidiano dedicata agli studenti del Liceo Alighieri ha visto vincitori: per il primo anno Giovanni Fantini, per il secondo anno  Silvia Sala poi per il terzo anno vi è stato un ex aequo tra Giulio Carlo Venturi e Ilaria Massi, infine per il quarto anno il vincitore è Janek Guerrini. Tra gli studenti del quinto anno del Liceo ha ottenuto il primato Sofia Cortesi, vincitrice di molte gare di latino e greco.

L’iniziativa ha ottenuto di anno in anno crescente successo ed si è sviluppata grazie al sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, della Provincia e del Comune di Ravenna, di Confcommercio, Fondazione RavennAntica, Ravenna Festival. Questa sinergia si sviluppa nell’impegno e nello  sforzo comune che la nostra città sta impiegando per portare avanti un sogno molto condiviso: diventare capitale europea della cultura nel 2019. Il crescente successo dell’Agone si spiega anche nel fatto che molti giovani e le loro famiglie in questo momento di crisi così grave decidono di investire nella preparazione e nello studio rimettendo la scuola al centro della loro attenzione.

Condividi l'articolo
404 - Resource not found
404 – Resource not found
404 - Resource not found
404 – Resource not found